Articoli

COVID19, DECRETO “CURA ITALIA”: IL CONTAGIO SUL LAVORO É INFORTUNIO

  |   Diritto del Lavoro, Tutte le News

Il contagio da covid19 “in occasione di lavoro” è assimilato all'”infortunio sul lavoro“; la quarantena, alla “malattia“.

Se si è contratto il coronavirus “in occasione di lavoro”, il contagio è assimilato all’infortunio sul lavoro: scatta quindi la relativa protezione dell’INAIL.


E il periodo di quarantena è considerato ‘malattia’, con la relativa regolamentazione.


Lo stabilisce il decreto legge “Cura Italia”, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale.

 

E per i malati gravi, immunodepressi o oncologici, c’è la possibilità di restare a casa fino al 30 aprile come se fosse ricovero ospedaliero.

 

La novità, precisa il decreto legge, si applica ai datori di lavoro pubblici e privati.

 

Precisazione che esclude dalla tutela, però, i lavoratori autonomi comunque assicurati all’Inail.

 

Della platea dei soggetti beneficiari della copertura assicurativa non fanno parte, inoltre, categorie particolarmente esposte al “rischio di contagio” come quelle dei medici di famiglia e dei medici liberi professionisti nonché dei farmacisti, ragion per cui è auspicabile un allargamento della copertura assicurativa ad altre categorie di operatori sanitari.

 

©copyright Studio Legale Albini & Partners

——————————————————————————

Task force emergenza Covid-19 per lavoratori attiva 👇

Per info:
Telefono 📞: 051.521632
email: avvocatoalbini@studiolegalealbini.it
Consulenza on line: 🖥  Consulenza
Seguici su Facebook: Studio Legale Albini & Partners

 

Studio Legale Albini & Partners

 

 

  •  
  •  

Hai bisogno di una consulenza legale?

Rivolgiti ai nostri esperti

Contattaci

AUTORE - Marcello Albini